Home Blog Santex, l’azienda e le persone che la compongono: Carmen Mihaela Tista, consulente infermieristica.

Santex, l’azienda e le persone che la compongono: Carmen Mihaela Tista, consulente infermieristica.

[fa icon="calendar"] / di

Ogni azienda ha la propria storia, la propria identità, la propria visione. Quelle di Santex? Ce la facciamo raccontare dalle persone che ogni giorno contribuiscono, con il loro lavoro, a realizzale.
Abbiamo scambiato due chiacchiere con Carmen Mihaela Tistea, una delle consulenti infermieristiche di Santex. Ci ha raccontato quali sono le persone e gli operatori con cui interagisce, il metodo coordinato e organizzato con cui le varie componenti di Santex concorrono a migliorare la vita dei pazienti.

santex-stories-consulente-infermieristica.jpg

 

Puoi descriverci il tuo percorso lavorativo?

Dal 2013 sono consulente infermieristica in Friuli, principalmente nel Pordenonese. Svolgo la mia attività in vari distretti sanitari. Prima lavoravo in ospedale in Romania, poi sono arrivata in Italia e ho inviato il mio curriculum alla Santex, che gestisce la fornitura di ausili per incontinenza agli utenti del Friuli-Venezia Giulia.


Che formazione hai ricevuto in Santex?

Inizialmente ho visitato la produzione che ha sede in Veneto e ho capito com’è fatto un ausilio e quanti tipi ne esistono. Qui ho potuto osservare da vicino quanta tecnologia e qualità di materiale sono racchiuse in un pannolone Santex. Inoltre, per quanto riguarda il mio lavoro di consulente infermieristica, ho approfondito gli aspetti sanitari dell’incontinenza, e le soluzioni e i prodotti da proporre all’utenza.



Può brevemente descriverci come si svolge il tuo lavoro?

In giorni ed orari stabiliti, vado in vari distretti sanitari e ricevo utenti che con impegnativa del medico di medicina generale che dichiara un’incontinenza (spesso urinaria). Se certificata come permanente, l’utente ha diritto a ricevere la fornitura a vita; se non permanente riceverà una fornitura temporanea fino massimo ad 1 anno.
In alcuni distretti l’utente viene precedentemente autorizzato dall’ufficio protesico, in altri il primo approccio è con me.
Il mio lavoro consiste, attraverso una serie di domande, nel capire qual è la situazione rispetto all’incontinenza dell’utente e alla sua situazione socio-assistenziale. In particolare che tipo di incontinenza ha, quanto è autonomo dal punto di vista motorio e/o psichico, se è solo o aiutato da parenti/badanti oppure se vive in un pensionato. A quel punto, propongo gli ausili più adatti alla sua situazione.
Spesso non c’è conoscenza di tutte le possibilità che favoriscono la riabilitazione o evitano l’aggravamento dell’incontinenza, e spetta a me illustrarla.
Una volta scelto assieme il prodotto, spiego le caratteristiche dell’ausilioper utilizzarlo al meglio. Alcune volte si scelgono più prodotti diversi per tipo o assorbenza da usare per rispondere alle diverse esigenze della persona.
Spiego sempre come si svolge il servizio e fornisco informazioni sul funzionamento del servizio offerto dal nostro call center.
In tempo reale poi inserisco i dati dell’utente e il piano terapeutico stabilito sul sistema informatico attraverso il mio computer aziendale.
Infine stampo la scheda in duplice copia che firmata per accettazione dall’utente o dai suoi familiari rimane nei documenti che consegno al personale del distretto per l’autorizzazione dal Direttore Sanitario.
Qualche volta lascio un campione all’utente per valutare meglio il prodotto adatto o invio campionatura a domicilio attraverso l’Ufficio domiciliare aziendale.
La pratica attiva la consegna a domicilio dei prodotti per una fornitura trimestrale. Se l’utente necessita di variazioni torna o telefona per modificare la fornitura.


Com'è cambiato, negli anni, l'approccio al paziente incontinente?

Alcuni pazienti migliorano la loro situazione di incontinenza grazie al passaggio ad ausili meno invasivi. Purtroppo c’è ancora poca formazione e attenzione nella gestione e riabilitazione dell’incontinenza: Santex in tal senso offre una consulenza aggiornata, portando benefici a tutto il settore.
L'incontinenza può non essere vissuta come una patologia, bensì come una situazione che può essere accettata e migliorata. Per ottenere ciò è necessario sia essere competenti, sia dedicare tempo all'ascolto e al dialogo con i pazienti e i parenti e le badanti che li seguono. Importante è farlo sempre rispettando la privacy dell’utente e avere un atteggiamento di accoglienza, anche perché spesso sono anziani soli che hanno bisogno di ascolto. Alcune volte, quando necessario, consiglio di rivolgersi allo specialista.


Cosa significa per te lavorare in Santex?

Innanzitutto significa interfacciarsi con un metodo e una struttura assai organizzati. In Santex gli uffici che partecipano al soddisfacimento delle esigenze del paziente incontinente sono molteplici:

  • Ufficio Domiciliare
  • Ufficio Informatico
  • Personale del Call-Center
  • Ufficio Commerciale
  • Referente Sanitario
  • Ufficio logistico


Da subito ho apprezzato tutte queste figure aziendali che interagiscono con il mio lavoro per la loro serietà e professionalità, e per questo non cambierei azienda.
Il lavoro è molto dinamico, mi ha permesso di ampliare le conoscenze di una “patologia” che ha molti risvolti di cui non ero a conoscenza. Inoltre mi sento parte del Sistema Sanitario del mio territorio: grazie alla professionalità e organizzazione con cui Santex si propone, posso rapportarmi positivamente con amministrativi, sanitari, medici, infermieri dei distretti dove opero. Allo stesso modo, ottenendo la fiducia di pazienti, parenti e badanti, capisco ancor meglio gli usi e la cultura del territorio, ed è un'esperienza umanamente affascinante.



Qual è stato il progetto o la sfida che più ti ha appassionato?

La sfida è proprio quella, attraverso il mio lavoro, di contribuire a migliorare la vita delle persone, e vivere ed esprimere il mio lavoro non solo dal punto di vista tecnico ma anche umano.

 

Ebook Gratis - 23 Consigli se soffri di incontinenza

Categorie: Health & Care

Redazione

Scritto da Redazione

Santex è da ormai 50 anni un punto di riferimento nel settore e, per quanto riguarda la medicazione, l’unica azienda che produca interamente in Italia.

    
Vai allo Store Santex

Ricevi gli aggiornamenti del blog via email

Articoli recenti