Home Blog Sesso e incontinenza: un piano in 5 punti.

Sesso e incontinenza: un piano in 5 punti.

[fa icon="calendar"] / di

middle-age-couple-on-bed750x300.jpg

 

Avere una serena vita sessuale malgrado l’incontinenza si può. Accorgimenti pratici e consigli per gestire stress e imbarazzo aiutano ad evitare che la vita di coppia ne risenta.


La grande maggioranza delle circa 3 milioni di italiane che convivono con l’incontinenza urinaria affronta la propria condizione come un tabù. Tanto da non parlarne nemmeno con il proprio medico né con il partner. Spesso, l’imbarazzo di svelare a quest’ultimo di essere incontinente crea in poco tempo ansia, tensione e un allontanamento nella coppia, sia a livello emotivo che sessuale. Dialogo e accesso a una corretta informazione sono invece i primi strumenti per ripristinare la qualità della vita sessuale, abbattendo pregiudizi e false convinzioni: no, l’incontinenza non è sinonimo di vecchiaia, una patologia che sopraggiunge ineluttabilmente con l’avanzare degli anni. Anzi, è una condizione che è possibile gestire per conviverci meglio.

 

Il 20% delle donne incontinenti afferma che  la patologia danneggia seriamente la qualità della vita sessuale e più in generale il rapporto con il compagno (FIC - Fondazione italiana Continenza / Istituto di Ricerche SWG). In che termini si manifesta questa ripercussione? Quali sono i disagi?

  1. il timore, e relativa ansia, di una perdita di urina durante il rapporto;
  2. il disagio conseguente a un’immagine del proprio corpo compromessa, negativa, che fa sentire poco desiderabili;
  3.  la paura di cattivi odori, la sensazione di poca igiene;
  4. la frustrazione per la perdita di controllo su sé stesse.

Eppure gli esperti sottolineano che spesso le perdite di urina sono veramente contenute, mentre ad essere sproporzionato è il timore al riguardo. Ecco allora 5 punti per sconfiggere preoccupazione e disagio salvaguardando la vita di coppia.

 

1. PARLARNE

Parlare di incontinenza con il proprio compagno crea, generalmente, imbarazzi e blocchi emotivi, tuttavia è fondamentale. Qualche consiglio: affrontare la conversazione con calma, senza dare un peso eccessivo alla possibilità di perdite durante il rapporto; ridimensionare insieme una questione delicata come questa può aiutare ad aumentare complicità e intimità.

 

2. PRIMA DEL RAPPORTO: PREPARARSI

I consigli sono:

  1. limitare l’assunzione di liquidi prima (qualche ora) di avere rapporti sessuali, in particolare caffè, the, alcool;
  2. evitare del tutto di bere qualsiasi tipo di liquido nell’ora precedente;
  3. andare al bagno appena prima;
  4. stendere un asciugamano o un altro tessuto protettivo: qualora si avesse la  preoccupazione di macchiare le lenzuola;
  5. concedersi, se necessario, una “pausa bagno” tra i preliminari e il rapporto può agevolare.

 

3. DURANTE. SCEGLIERE LA POSIZIONE GIUSTA

  1. Alcune posizioni rendono meno probabile il verificarsi delle perdite di urina:
  2. donna sopra > lei può controllare meglio i muscoli pelvici e lo stress causato dalla penetrazione;
  3. penetarzione da tergo (uomo dietro, inginocchiato) > la pressione su vescica e uretra si riduce;
  4. laterale > anche in questo caso, riduzione della pressione del peso dell’uomo sulla donna.

 

4. … SEMPRE: I BENIFICI DELL’ALLENAMENTO

Praticare gli Esercizi di Kegel: la frequenza di perdite di urina durante l’attività sessuale si riduce nelle donne che li praticano regolarmente. Inoltre rafforzare i muscoli del pavimento pelvico porta diversi benefici anche al piacere sessuale (dall’aumento della sensibilità a un raggiungimento facilitato dell’orgasmo). È importante rivolgersi a uno specialista che indichi le procedure corrette al fine di evitare i rischi di una pratica scorretta e quindi controproducente.

 

5. LO SPECIALISTA

Chiedere al proprio medico di essere indirizzati a uno specialista dell’incontinenza che possa trovare la terapia più adeguata a gestire  i sintomi, affrontando la malattia sia da un punto di vista fisico che emotivo-morale.

  

La cosa più importante è ricordarsi sempre che essere incontinenti non significa assolutamente rinunciare ad avere una dimensione sessuale, né tanto meno sociale.



Ebook Gratis - 23 Consigli se soffri di incontinenza

 

Categorie: Cura e benessere

Giulia Dalla Tomba

Scritto da Giulia Dalla Tomba

Dottoressa in Infermieristica, in Santex con qualifica di Junior Product Specialist.

    
Vai allo Store Santex

Iscriviti per aggiornamenti per email

Articoli recenti